Quanto è [ir]rappresentabile la Shoah? Alcune operazioni cinematografiche prima e dopo Benigni

Quando si parla della Shoah viene naturale ricorrere alla letteratura che negli anni è fiorita sullo sterminio: come non pensare subito a ‘Se questo è un uomo’ di Primo Levi? L’autore del celebre capolavoro non ha mai negato la possibilità di rappresentare la Shoah; al contrario con la sua penna ha ‘urlato’ a gran voce…

Parodia e dialogo intertestuale tra Cervantes, Ariosto e Tasso Incontro-scontro tra due letterature

  Alla voce intertestualità della Treccani leggiamo: “In linguistica testuale è l’insieme di rapporti che ogni testo intrattiene con tutti gli altri testi e che permette al ricevente di collocarlo in una determinata tipologia testuale. In teoria della letteratura è la rete di relazioni che il singolo testo intrattiene con altri testi dello stesso autore o con…

Modelli e uso del tragico nella favola pastorale di Torquato Tasso

L’Aminta di Torquato Tasso è definita spesso una tragedia mancata, ma più precisamente appartiene al terzo genere, che viene comunemente definito anche dramma o favola pastorale; infatti l’opera si può inscrivere nella tradizione del teatro pastorale inaugurata da Giraldi Cinzio (1545). Angelo Ingegneri, poeta italiano amico del Tasso, ritiene che sia proprio l’autore della Liberata…

Moravia e la formazione non conclusa di Agostino Un romanzo di formazione in Italia

In tutte le tradizioni letterarie, il termine Bildungroman torna sotto varie dizioni: “romanzo di formazione”, “romanzo di educazione”, “romanzo di iniziazione”. È un genere letterario che vede la luce in Germania, verso la fine del xix secolo e trova il proprio capostipite ne “Gli anni dell’apprendistato di Wilhelm Meister” di Goethe (1795), che mette al…

Una difesa del femminile in pieno Cinquecento Veronica Franco: letterata e cortigiana fiera di essere tale

Parlando di poetesse, è probabile che la mente corra ad Antonia Pozzi o Amelia Rosselli, autrici contemporanee generalmente note ad un pubblico abbastanza ampio. Nel Novecento il numero delle donne- scrittrici è cresciuto a livelli vertiginosi, ma già tempo prima la donna tenta di affermarsi come essere umano ed anche come letterata. Può sembrare strano,…