Oltre la pietra. L'eco della vicenda Mariana tra le mura della cattedrale di Chartres

Arte senza limiti I cantieri delle fabbriche ecclesiastiche dell’Europa medievale rappresentano dei luoghi di sperimentazione privilegiati, in cui tutte le arti si uniscono in una costruzione corale, guidata da un anelito spirituale. Nell’edificazione di una cattedrale del XII secolo si sposano maestranze di ogni tipo: il lavoro congiunto di scalpellini, mastri vetrai, carpentieri, semplici operai…

Labirinti green. Intricate geometrie di verdi mura.

Daedalus ingenio fabrae celeberrimus artis ponit opus turbatque notas et lumina flexu ducit in errorem variarum ambage viarum. … ita Daedalus inplet innumeras errore vias vixque ipse reverti ad limen potuit: tanta est fallacia tecti. quo postquam geminam tauri iuvenisque figuram clausit et Actaeo bis pastum sanguine monstrum tertia sors annis domuit repetita novenis  …

La Valletta City Gate: essere città storica, senza nostalgia Brillante intervento del Renzo Piano Building Workshop nel centro storico della capitale maltese patrimonio UNESCO.

Prospettive Spesso, di fronte all’incombenza del contemporaneo ci si comporta stendendo sui nostri centri storici dei lenzuoli immacolati, cercando di opporsi con il culto della storia al necessario divenire della stessa. Quando in alcuni casi la multiforme bellezza del panorama della città storica viene percepita come il frutto di una continua sedimentazione, ecco che si…

Un posto per l’anima. Forme contemporanee dell’architettura sacra.

Un’opera architettonica deve essere funzionale e bella, deve cioè assolvere ad una funzione strumentale e deve porsi come strumento fisico e concreto per la trasmissione di un messaggio simbolico. La perfetta fusione di questi due principi garantisce un’elevata qualità dell’opera. I luoghi di culto, stando alle coordinate appena delineate, rappresentano dunque spazi materiali adibiti all’accoglienze…

Colore, materia dello spazio e dello spirito: gli ambienti cromatici di Ettore Spalletti.

Il 5 maggio 2017 Ettore Spalletti riceve la laurea honoris causa in Architettura dall’Università G. D’Annunzio di Pescara; è il coronamento di una lunga carriera che di fatto contraddice l’equazione che associa la vita provinciale all’isolamento culturale e dunque all’inevitabile mediocrità del prodotto artistico. C’è da dire anzi che è proprio in questa esistenza defilata,…

L’ esperienza razionalista e la bellezza “disciplinata” L’esaltazione della funzione nell’architettura e nel design

Attraverso l’esperienza del bello all’uomo è concesso di sperimentare la gioia che deriva dalla fruizione di un’opera d’arte, frutto di un genio artistico. La bellezza è strumento per la felicità. L’idea del bello ha subito e vissuto un’evoluzione lunga quanto la storia del genere umano: il bisogno di esprimersi artisticamente e con esso il bisogno…

Il Paesaggio di Daniele Kihlgren Patrimonio di visibile e invisibile da salvare

Nel mezzo di insopportabili chiacchiere che annullano la differenza tra bar, salotti tv e Parlamento c’è da chiedersi se veramente sia ben chiara la nozione di patrimonio culturale, fin dove si estendano i suoi confini semantici e che posizione ricopra il paesaggio. Ma cos’è veramente questo paesaggio? Il cemento e la bruttura dilaganti stanno portando…