“Duo e duello” nella città di K: coppie di gemelli e scrittura come liberazione

La tematica gemellare ha sempre esercitato, nel corso della storia dell’umanità, un grande fascino nei confronti di artisti e scienziati che si sono dedicati all’analisi e alla rappresentazione delle dinamiche che possono presentarsi all’interno di una coppia così misteriosa come solo quella gemellare sa essere. Ovviamente, anche la letteratura si è dedicata all’analisi di questa…

All’interno del laboratorio testoriano Nota filologica su Il Dio di Roserio

“La filologia d’autore ci porta direttamente dentro il laboratorio degli scrittori, ci spinge a conoscere  i loro segreti, le loro “ricette”, a penetrare il meccanismo di funzionamento dei loro testi.” Così Paola Italia e Giulia Raboni nel manuale Che cos’è la filologia d’autore  riassumono il nucleo di interesse della disciplina. Questa citazione inquadra il punto…

Ottiero Ottieri: sfruttamento e solitudine in ‘Tempi stretti’

Gli anni ’50 rappresentano un periodo ricchissimo per la storia d’Italia: dopo il ventennio fascista, gli orizzonti si riaprono, si respira voglia di cambiamento, nasce la televisione e l’Italia da paese prevalentemente agricolo si trasforma in paese industriale. All’interno di questo contesto la letteratura e l’intellettuale occupano un ruolo centrale. Come afferma Italo Calvino, la…

Fenomenologia della morte di Ivàn Il’ič Dolore e malattia nel romanzo di Tolstoj

La rappresentazione del dolore genera spesso fascinazione. Il lettore, coinvolto con la sua fragilità di essere umano, partecipa immedesimandosi in chi soffre e chiedendosi se la medesima sofferenza possa toccare anche a lui. Ne La morte di Ivàn Il’ič, romanzo breve della fase metafisico-morale di Tolstoj, la malattia è un accidente della vita che colpisce…

Primo Levi, trent’anni dopo L'eredità dell'autore tra eventi ed edizioni

Ricorre quest’anno il trentesimo anniversario dalla scomparsa di Primo Levi, lo scrittore torinese morto suicida nella sua casa l’11 aprile del 1987. Il Salone Internazionale del libro di Torino dedicherà all’ autore una serie di eventi al fine di celebrarne l’opera e l’importanza storico-letteraria. Il Centro internazionale di studi Primo Levi sarà infatti presente al Salone…

Simona Vinci: La prima verità e la follia Discorso a margine

Parlare di follia spesso implica un presupposto definitorio: la follia è alterità, e l’esigenza primaria è segnalare la lontananza reciproca di insanità e ragione. È importante, insomma, creare un confine, separare le contiguità, sezionare e recidere. Commentando una frase di Dostoevskij nel Diario di uno scrittore  – “Non è rinchiudendo il vicino che ci si…

I Vinti di Verga Prefazione ai Malavoglia

Correva l’anno 1865 quando Verga si allontanò per la prima volta dalla sua Sicilia, soffocato dall’arretratezza e dall’emarginazione che accomunava il Mezzogiorno dello Stato appena unificato. Benché fosse figlio di proprietari terrieri, il desiderio di realizzarsi nel campo letterario lo spinse ad abbandonare gli studi in legge e a trasferirsi inizialmente a Firenze e successivamente…

L’amore partenopeo di Lamartine: Graziella Storia di un’autentica effrazione di cuore

Dopo aver rispolverato tra gli scaffali della biblioteca il libro “René” di Chateaubriand, gioiello pre-romantico, risulta quasi doveroso ricordare una delle personalità di spicco della Francia ottocentesca, nonché prosecutore della medesima corrente: Alphonse de Lamartine. Sembra essere proprio lui il prescelto, il sognatore destinato a raccogliere l’onorevole e oneroso testimone del padre letterario. Amato da…

Miti Contemporanei pt.2 Elena Loewenthal e i "Miti Ebraici"

Con l’ articolo Miti Contemporanei pt.1 abbiamo iniziato questo breve percorso nel mito d’oggi. La prospettiva barthesiana 1, immersa in un mondo occidentale interconnesso e secolarizzato, ci propone il mito come una parola allontanata dal suo senso e determinata dall’intenzione che vuole trasmettere. Una parola scelta dalla storia e destinata quindi a cessare di essere mito.…