I Vinti di Verga Prefazione ai Malavoglia

Correva l’anno 1865 quando Verga si allontanò per la prima volta dalla sua Sicilia, soffocato dall’arretratezza e dall’emarginazione che accomunava il Mezzogiorno dello Stato appena unificato. Benché fosse figlio di proprietari terrieri, il desiderio di realizzarsi nel campo letterario lo spinse ad abbandonare gli studi in legge e a trasferirsi inizialmente a Firenze e successivamente…

L’amore partenopeo di Lamartine: Graziella Storia di un’autentica effrazione di cuore

Dopo aver rispolverato tra gli scaffali della biblioteca il libro “René” di Chateaubriand, gioiello pre-romantico, risulta quasi doveroso ricordare una delle personalità di spicco della Francia ottocentesca, nonché prosecutore della medesima corrente: Alphonse de Lamartine. Sembra essere proprio lui il prescelto, il sognatore destinato a raccogliere l’onorevole e oneroso testimone del padre letterario. Amato da…

Miti Contemporanei pt.2 Elena Loewenthal e i "Miti Ebraici"

Con l’ articolo Miti Contemporanei pt.1 abbiamo iniziato questo breve percorso nel mito d’oggi. La prospettiva barthesiana 1, immersa in un mondo occidentale interconnesso e secolarizzato, ci propone il mito come una parola allontanata dal suo senso e determinata dall’intenzione che vuole trasmettere. Una parola scelta dalla storia e destinata quindi a cessare di essere mito.…

Lewis Carroll oltre lo specchio delle apparenze Alice e la sua importanza nella reazione anti-vittoriana

Gli scrittori della seconda metà dell’età vittoriana, rispetto a quelli della prima metà, si caratterizzarono per un maggior impegno sociale e per la predilezione nei confronti di una vera e propria reazione anti-vittoriana. In questo contesto, si insersce la figura complessa ed enigmatica di Lewis Carroll, autore di una delle storie più lette e conosciute…

Il servo Elia nella Vita di Alfieri “Uomo di sagacissimo ingegno, di un'attività non comune”

Che Vittorio Alfieri scrisse una geniale autobiografia è cosa nota. L’opera, sempre più rivalutata dalla critica come forse il maggior merito dell’autore, può essere considerata un vero e proprio romanzo ed è suddivisa in quattro “epoche” corrispondenti alle fasi della vita del conte di Asti (puerizia, adolescenza, giovinezza e maturità). Di questo racconto, pubblicato postumo…

Natsuo Kirino e la critica al Giappone contemporaneo: Quando le restrizioni sociali distruggono le relazioni umane

  Il Giappone, nazione che vanta un’antichissima e radicata tradizione, da sempre riesce ad affascinare tramite le sue originali elaborazioni culturali le menti di numerosi pittori, scrittori e artisti in generale. I manga, ovvero i fumetti giapponesi, sono riusciti negli ultimi anni a conquistare, a un livello più popolare, la fantasia di numerosi giovani lettori…

José Saramago, Cecità L’abiezione del genere umano

Meritava uno spazio di rilievo nella nostra narrazione culturale un autore come José Saramago. Abbiamo scelto una delle sue opere più rappresentative: Ensaio sobre a Cegueira, del 1995.  Il titolo della traduzione italiana, Cecità, non rende perfettamente la volontà dell’autore, anche se chiarifica immediatamente la natura narrativa del testo. Molto spesso nelle sue opere Saramago…