Modelli e uso del tragico nella favola pastorale di Torquato Tasso

L’Aminta di Torquato Tasso è definita spesso una tragedia mancata, ma più precisamente appartiene al terzo genere, che viene comunemente definito anche dramma o favola pastorale; infatti l’opera si può inscrivere nella tradizione del teatro pastorale inaugurata da Giraldi Cinzio (1545). Angelo Ingegneri, poeta italiano amico del Tasso, ritiene che sia proprio l’autore della Liberata…

La malinconica solitudine di un genio: Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini vede la luce il 5 marzo 1922, a Bologna, primogenito dell’ufficiale di fanteria Carlo Alberto e della maestra friulana Susanna Colussi. Nato sotto il segno dei pesci, a detta dell’astrologia, è dotato di grande sensibilità e comprensione che tuttavia sfociano inevitabilmente in una malinconia fatale. Carente dell’amore della figura paterna, autoritaria e…

L’amore partenopeo di Lamartine: Graziella Storia di un’autentica effrazione di cuore

Dopo aver rispolverato tra gli scaffali della biblioteca il libro “René” di Chateaubriand, gioiello pre-romantico, risulta quasi doveroso ricordare una delle personalità di spicco della Francia ottocentesca, nonché prosecutore della medesima corrente: Alphonse de Lamartine. Sembra essere proprio lui il prescelto, il sognatore destinato a raccogliere l’onorevole e oneroso testimone del padre letterario. Amato da…